Imola ci prova fino alla fine: sconfitta per 87-80

OraSì Basket Ravenna – Le Naturelle Imola Basket 87-80
(19-22; 41-44; 65-57) 

RAVENNA: Tartamella ne, Hairston 13, Smith 27, Montano 16,
Jurkatamm, Cardillo 6, Marino 6, Masciadri 12, Rubbini,
Gandini 7, Baldassi ne, Montigiani ne.
All. Mazzon

IMOLA: Ndaw ne, Montanari 3, Crow 2, Wiltshire ne,
Fultz 6, Calabrese ne, Bowers 19, Rossi 10, Simioni 19,
Raymond 14, Magrini 7.
All. Di Paolantonio 

Inizia tirato il Derby romagnolo tra Ravenna e Imola con entrambe le formazioni che concedono poco in difesa, Imola si porta sul punteggio di 4-8 con il canestro più fallo di Simioni che però non realizza l’aggiuntivo a disposizione. Al 5’ di gioco, Smith e Cardillo cercano di riaccorciare il divario dalle Naturelle approfittando della palla persa in attacco dei biancorossi, 11-11. Ravenna prova a scappare guidata dai canestri di Smith e Gandini, ma Imola risponde presente con il terzo tempo di Bowers ben servito da Fultz: 17-15 al 9’. I biancorossi trovano energia con i neo entrati dalla panchina chiudendo cos’ in vantaggio, il primo quarto, con una bomba di Montanari sullo scadere di sirena, 19-22. Spinge forte Imola da sotto la plance con la coppia di lunghi Rossi-Simioni e si porta sul +6, rovinato in pochi secondi dalla tripla di Smith: 27-30 al 14’. Con un’eccellente prestazione in difesa, i ragazzi di Coach Di Paolantonio limitano i lunghi ravennati e non concedono ulteriori triple, riuscendo così in 2’ di gioco a portarsi sul +11 trascinati da Simioni e Magrini (27-38). 

Le Naturelle pasticcia per due minuti e Ravenna ne approfitta riaccorciando le distanze: è Fultz che con una tripla da respiro ai suoi e li porta sul 34-41 al 18’. Le disattenzioni di Imola continuano ed aiutano i giallorossi nel recupero: le due formazioni tornano negli spogliatoi, all’intervallo, sul punteggio di 41-44. Torna in equilibrio il punteggio, ad inizio terzo terzo quarto con Imola che segna da sotto canestro e Ravenna che invece segna dal perimetro: 52-53 al 25’. 

A luci ed ombre la terza frazione di gioco imolese, che vede Ravenna portarsi in vantaggio al 30’ per 65-57. Piano e con pazienza trascinata da Rossi e Raymond Imola accorcia le distanze ad inizio quarto quarto, obbligando i ravennati a chiamare timeout: 70-64 al 34’. 

Si affida ad Adam Smith l’OraSì e Imola torna a -10: 74-64. Timeout Coach Di Paolantonio. 

I biancorossi non hanno più fluidità in attacco e sprecano, ne approfitta Ravenna che si porta sul +12 a 3’ dalla fine, 82-70. I giallorossi si affidano alla coppia Smith-Marino, mentre Imola viene trascinata dall’asse USA che prova a rimettere in gioco i suoi: 85-78 al 39’.  Simioni accorcia ulteriormente le distanze realizzando da sotto la plance, Ravenna corre in attacco con Smith che trova il quinto di Magrini e manda in lunetta l’americano giallorosso, dove realizza i due liberi a disposizione. Imola ci prova fino alla fine ma il Derby tra Ravenna ed Imola finisce 87-80.

 

Sofia Conti
Responsabile Comunicazione & PR
Andrea Costa Imola Basket

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: