VUELLE PESARO – ALMA TRIESTE, LE PAROLE DELLA SALA STAMPA

Coach Eugenio Dalmasson, dopo la sconfitta 103 – 77 in quel di Pesaro, va a trecentosessanta gradi sui vari argomenti che hanno caratterizzato l’incontro, partendo innanzitutto dalle condizioni di Fernandez: “Ha preso una botta molto forte sulla nuca; oltre al grande spavento ed alla caduta rovinosa, sembra che non ci siano conseguenze. Certo è che quando prendi una botta di quel genere bisogna stare molto attenti”.

Analizzando poi la prestazione di Pesaro, il tecnico biancorosso prosegue: “Merito loro, che hanno interpretato la partita nel modo giusto da subito; dodici palle recuperate contro una, nei primi venti minuti, sono la perfetta fotografia di come le due squadre sono scese in campo. Noi non siamo stati pronti a giocare una partita importante, dal punto di vista agonistico, e Pesaro è stata brava ad approfittarne. Abbiamo avuto delle reazioni più di nervi che altro: abbiamo costruito poco in attacco e, in difesa, non ci siamo aiutati e non abbiamo compreso da dove arrivassero i pericoli. Un segnale che mi preoccupava parecchio è stato che, nel primo periodo, abbiamo commesso il secondo fallo a pochi secondi dalla sirena del decimo minuto”.

A proposito delle condizioni di squadra: “Ci mancano quattro giocatori e Silins ha giocato per onor di firma, ma parlare delle assenze significherebbe trovare alibi che in questo momento non servono. Dobbiamo ragionare su quanto fatto assieme da color che sono scesi in campo; quelli che non hanno giocato non fanno parte della cronaca di questa partita”.

Infine, un pensiero a chi c’era e al futuro prossimo: “I tifosi presenti all’Adriatic Arena sono un motivo in più per dispiacerci del risultato, perchè ci sta perdere, ma è il modo che non va. A Trieste c’è grande entusiasmo, con 4.600 abbonati e 6.000 persone al palazzo, durante ogni partita: anche questo deve essere uno stimolo per fare partite differenti rispetto a quelle di Pesaro. Dobbiamo recuperare al più presto le energie che serviranno in abbondanza per affrontare una squadra come Trento”.

L'articolo VUELLE PESARO – ALMA TRIESTE, LE PAROLE DELLA SALA STAMPA proviene da Alma Pallacanestro Trieste 2004.