UNA OPENJOBMETIS CORAGGIOSA PERDE IN CASA CONTRO AVELLINO

Una buona Openjobmetis Varese perde per la prima volta in stagione tra le mura amiche della Enerxenia Arena contro la Sidigas Avellino, che si impone a Masnago con il risultato di 83 a 79. Match coraggioso quello disputato dai ragazzi di coach Caja che fino all’ultimo hanno tenuto testa ad una delle migliori formazioni del campionato, guidata dalle clamorose prestazioni di Cole e Nichols. Rimane comunque l’amaro nella bocca dei biancorossi che mercoledì alle 21:30 italiane avranno modo di rifarsi in FIBA Europe Cup nel match sul parquet di FC Porto.

L’inizio del match è estremamente equilibrato (11-11 al 5′), con la Openjobmetis abile a trovare il canestro dalla distanza con Archie, Moore ed Avramovic e la Sidigas più precisa nel pitturato grazie ai “cesti” di Ndiaye, Cole e Nichols. Bastano un paio di giri a vuoto in attacco dei biancorossi per catapultare gli ospiti sul +5 (11-16 prima e 14-19 poi), gap che Avramovic e Scrubb riducono leggermente per il 19-22 del 10′.
Il gioco da 3 punti di Cain in avvio di secondo periodo vale il nuovo pareggio a quota 22, ma sono i canestri di Scrubb ed Archie a far esultare la Enerxenia Arena che assiste al nuovo vantaggio di casa (30-27) e costringe coach Vucinic al timeout. Al rientro in campo, le squadre tornano a sfidarsi punto a punto e a spuntarla al 20′ è proprio Varese che chiude a metà gara sul momentaneo 43-42.

L’equilibrio dei primi due quarti non si interrompe nemmeno in avvio di terza frazione, grazie alle giocate di Nichols per gli ospiti ed Avramovic per i padroni di casa. A 2′ dal termine, però, la Openjobmetis tenta la fuga; sono Archie, Avramovic e Iannuzzi a piazzare il break del momentaneo 61-54 che Avellino è brava a ricucire con Nichols e D’Ercole che, al 30′, portano i loro sul -2 (64-62).
L’avvio degli ultimi 10′ di gioco è di stampo irpino. Varese lotta e riesce a rimanere attaccata al match senza mai, però, piazzare il colpo decisivo per il sorpasso. La Sidigas, al contrario, trova il +3 con il duo Cole-Filloy, gap al quale la Openjobmetis non trova adeguata risposta. Al 40′ i campani la chiudono sul definitivo 83-79.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA