Imola non riesce contro Ravenna: il derby termina 84-87

Le Naturelle Imola Basket – OraSì Ravenna 84-87
(20-24; 44-39; 70-69) 

IMOLA: Ndaw, Montanari, Crow 13,
Wiltshire ne, Fultz 22, Calabrese ne,
Bowers 6, Rossi ne, Simioni 7, Raymond 22, Magrini 14.
All. Di Paolantonio 

RAVENNA: Tartamella ne, Hairston 26, Smith 17,
Montano 10, Jurkatamm 2, Cardillo 8,
Baldassi ne, Masciadri 5, Rubbini, Seck ne,
Gandini 2, Laganà 17.
All. Mazzon 

Il secondo derby consecutivo non va a favore delle Naturelle battuta nel finale di partita dalla OraSì per 84-87 Inizia forte Imola che, nonostante priva di Rossi, trova subito il vantaggio marcato Simioni e Raymond, ma sono Montano e Laganà a trovare spazio nella difesa biancorossa: 10-13, time out di Coach Di Paolantonio al 6’. E aria di Derby sia: Raymond e Bowers suonano la carica per Le Naturelle, che un pò alla volta trovano la parità di punteggio fino a che, con una tripla di Simioni, i padroni di casa non tornano in vantaggio: 20-19 al 9’ di gioco.  E’ Montano che non permette all’Andrea Costa di concludere in vantaggio il primo quarto di gioco che si conclude 20-24.Le Naturelle non ci sta: aumentando la percentuale di rimbalzi in difesa e lanciando Bowers e Crow in attacco sotto canestro i biancorossi si riportano in vantaggio per 26-24 al 13’. Laganà da lunetta riporta in parità il punteggio ma con due azioni personali di Crow e Magrini, infuocano il PalaRuggi e riportano in vantaggio Le Naturelle: 30-26 al 14’. Spazio anche per il giovane Ndaw che dalla panchina porta energia alla squadra nonostante l’asse USA ravennate si fa forte e riporta in parità il punteggio: 32-32 al 17’. Masciadri con una bomba da casa sua riporta in vantaggio Ravenna, che subito va in lunetta causa un fallo tecnico fischiato alla panchina a cui però Fultz risponde con un altrettanto tiro da 3. 

Azione confusionaria in cui Smith prova a tirare da tre, non realizzando ma trovando il fallo causato da Magrini, andando in lunetta realizza 1su2. Imola si lancia in attacco e con un assist di Raymond Fultz realizza ancora una bomba: 39-37.

Si torna in difesa, Ravenna  compie infrazione di passi con Smith, Crow si lancia in attacco e con un’azione da sotto la plance trova canestro più fallo: 41-37. Ancora una volta l’attacco di Ravenna nulla può contro la difesa ben piazzata di Coach Di Paolantonio che trova ancora una volta il canestro di Raymond: 43-37 al 19’, timeout Mazzon. Termina 44-39 il secondo quarto a favore di Imola. Si riapre il match con 5 punti di Fultz a cui però Ravenna risponde con due canestri da sotto la plance: 49-43. Tre leggerezze dei biancorossi riportano Ravenna in parità obbligando Coach Di Paolantonio a chiamare timeout 49-49 al 23’. 

Hairston prova ad allungare ma Fultz risponde con una bomba: 52-51. E’ Fultz che trascina i suoi e crea per i compagni: 58-53 al 26’. Nessuna delle due formazioni vuole mollare e nonostante qualche distrazione da entrambe le parti il terzo quarto si conclude 70-69. Zero esclusioni di colpi e nessuna delle due formazioni riesce a prendere il largo e al 36’ il tabellone canta 76-75 per Imola. E’ Montano ancora una volta con una tripla che riporta in vantaggio i suoi a cui Raymond risponde con 1su2 dalla lunetta. Ancora Montano da due ma Magrini risponde con una tripla ed è 80-80 al 38’. Hairston lanciato da Smith allunga di due punti su Imola, costringendo i biancorossi a chiamare timeout: 80-82 con 1’e 14’’ da giocare. 

Fultz serve Crow che tira da tre e non va. Ravenna corre in attacco, Raymond stoppa Smith, Hairston recupera il rimbalzo non trova canestro ma il fallo di Crow, realizzando 2su2 dalla lunetta: 80-84. E’ Magrini che approfitta della scivolata di Laganà e realizza da 3: 83-84 Smith cerca di lanciare i suoi in attacco, prova il tiro ma viene stoppato da Bowers, Imola in attacco ma spreca con Crow. 6’’ da giocare palla in mano Ravenna. 

Fultz commette fallo come richiesto dalla panchina mandando in lunetta Laganà che non spreca e realizza 2su2. 82-86, 5’’ da giocare. Fultz rimette la palla in gioco, assiste per Simioni che da sotto canestro realizza: 84-86 e 1’’ da giocare. Time out Imola. Palla in mano Ravenna. Cardillo compie la rimessa per Ravenna, Simioni fallo su Laganà che va in lunetta. dove realizza 1su2.

Imola prova l’impossibile ma non realizza. Ravenna si aggiudica il match per 84-87.