U15 SILVER A -1 DAL COLPO A BUDRIO

Sabato 27 ottobre 2018.Domenica 28 ottobre 2018. Esordio amaro, per gli Under 15 Silver nel Campionato FIP. Arrivati ad una sola lunghezza dal colpo esterno al PalaSport di Budrio, fallendo il tiro del sorpasso senza poi riuscire a commettere fallo nei secondi finali per arrestare il cronometro, scivolato poi fino al 78-77 della sirena finale. Eppure, un esordio che può insegnare qualcosa.

"Meglio perdere di 1 la prima partita che in seguito - le parole pronunciate da Marco Pappalardo ai suoi ragazzi in mezzo al campo, pochi istanti dopo la sirena finale - a patto che serva ad imparare la lezione, perché altrimenti continueremo a perdere". Come a dire, dopo una battaglia testa-a-testa per tutti i 40', è meglio ripartire dai propri errori, senza stare a recriminare nulla.

La squadra di casa, che aveva già vinto di una lunghezza nella gara d'esordio (a riposo, invece, i nostri), è scesa in campo più carica, andando subito a segno. Risposta immediata di Fabio Pinto - in quintetto con lui Filippo Fabbri, Nicola Monzali, Matteo Guidi e Mario Virili (Capitano) - subendo anche fallo ed infilando l'aggiuntivo del primo vantaggio, 2-3. Ma, complici quattro tiri liberi falliti in sequenza, l'inerzia resta nelle mani dei giocatori di Budrio, capaci di spingersi fino al +6 del 9-3.

Intanto, il Coach comincia le rotazioni, e dopo Christian Carmelo, butta nella mischia i 2005 Gianluca Forino e Riccardo Zucconi. Timeout a 4'16" e riaggancio in due minuti, con Mario ad accorciare dalla linea e su rimbalzo offensivo, Christian a ricevere in taglio sulla linea di fondo e poi a servire l'assist al Capitano per l'11-11. Gianluca infila un libero ed un canestro dalla media per il -1 del 15-14, quindi sull'ultima azione del quarto, Christian cattura un rimbalzo in attacco e e segna il canestro del primo sorpasso, 15-16.

Sfuriata offensiva di Fabio in avvio di secondo quarto, segnando in arresto e tiro, dalla lunetta e in coast to coast, con Mario Nicola ad aggiungere un canestro a testa nel corpo-a-corpo, tra sorpassi continui. Nuovo contropiede di Fabio, che subisce un fallo antisportivo, quindi l'ingresso del 2005 Luca Mazzoni, che segna per due volte consecutive firmando il terzo +3 degli "Oranges", 29-32.

C'è ancora metà tempo, Davide Aldo De Pace Matteo G. lottano, Fabio infila altri due liberi, Filo ruba due palloni in fila volando in contropiede e Fabio segna ancora in velocità, nascondendo la palla all'avversario e subendone il fallo, per il 2+1 del +4, 35-39 a 2'37". Ma la fuga non riesce, in un attimo Budrio torna in parità, e all'ultimo canestro di Mario risponde un avversario per il 41-41 del riposo.

Due corse in contropiede di Filo ci riportano davanti, ma Budrio infila la prima tripla. Ribalta Mario dalla linea, Gianluca si butta dentro subendo fallo e si fa male senza poter andare in lunetta, Budrio segna ancora dall'arco (49-45, loro massimo vantaggio). Fabio Christian accorciano con due canestri, l'artefice dell'antisportivo precedente ferma ancora Fabio e prende un tecnico, così è fuori a 3'42".

Fabio centra la tripla del +1, 51-52, quindi un canestro dall'angolo di Filo e la seconda tripla di Fabio per il +4 del 53-57. Sembra il momento buono, invece Budrio azzera di nuovo lo scarto, più scaltra. Colpisce ancora Fabio, coast to coast e terza tripla a bersaglio per il +5 del 57-62, stesso vantaggio che confermerà Christian sul buzzer scrivendo il 59-64.

Ultimi dieci minuti con Christian a farsi spazio dentro l'area, segnando su rimbalzo d'attacco (+7, 59-66) e, di nuovo, subendo anche fallo (63-69), con Mario a supportarlo con un tiro libero e il canestro del massimo vantaggio della gara, il +8 del 63-71 con 7' sul cronometro. Accusiamo problemi di falli, 4 a testa per Fabio e Nicola (limitato anche da una contrattura alla schiena), Budrio ne approfitta per piazzare il 9-0 chiuso con la tripla del controsorpasso, 72-71.

E' proprio Nicola a reagire col canestro del 72-73, ci prova ancora Fabio buttandosi in contropiede ma il "crash" contro due avversari viene sanzionato come fallo in attacco, il quinto per lui, a 3'37". Torniamo a +1 ancora due volte, con Mario a 2'57" e con Nicola a 1'38" per il 76-77, ma l'ultimo canestro è di Budrio a 51" dalla fine. Ci proviamo fino all'ultimo, sbagliando due liberi e il tiro dall'angolo della possibile vittoria, ma non fermiamo il cronometro, che sancisce il 78-77 finale.

BASKET BUDRIO: 78 - Todeschini 14, Ussia (Cap.) 6, Cattoli, Mantello 33, Schwarz 2, Regazzi, Lolli 2, Giuliani, Sabino, Mansi 14, Falluto 3, Donati 4. Capo Allenatore: Simone Simoncioni.

INVICTUS BOLOGNA: 77 - Fabbri 6, Forino 3, Claroni ne, Monzali 6, Guidi, Zucconi, De Pace, Carmelo 12, Mazzoni 4, Pinto 28, Baldi ne, Virili (Cap.) 18. Capo Allenatore: Marco Pappalardo, Assistente Allenatore: Giovanni Setti.

Parziali: 15-16, 26-25 (41-41), 18-23 (59-64), 19-13 (78-77)

Arbitro: Maurizio Donini.

The post U15 SILVER A -1 DAL COLPO A BUDRIO appeared first on Invictus Camp.